FERMARSI NEL DOLORE? NO GRAZIE

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Uscita StartUP1

 

Il dolore ti sta fermando?

Ricordi quante volte hai sofferto nella vita?

Per motivi differenti forse hai dovuto fare i conti con la sofferenza, ma ricorda che il dolore arriva sempre e solo per trasformare le energie stagnanti in nuove espressioni di vita.

Quando siamo imbrigliati in vissuti inadatti alla nostra anima, sopraggiunge sempre qualcosa per liberarci.

Può sembrare assurdo, ma il dolore e quindi anche le malattie, arrivano per toglierci da situazioni che sentiamo ingabbianti, e da cui non sappiamo come uscirne.

Tuttavia non sempre la liberazione avviene in modo indolore, arriva invece con un movimento interiore che si oppone al blocco che ci impedisce di essere felici.

Il dolore quindi è solo un’energia che si contrappone in modo più o meno intenso ad un processo di evoluzione e trasformazione.

Quando siamo immersi nel dolore dovremmo ricordare queste parole: “Cosa stiamo evitando di vivere? Cosa stiamo impedendo che fluisca in noi? Cosa ci sta fermando?”

Se sapremo accogliere le risposte allora troveremo l’origine del dolore, ossia del conflitto che l’ha generato e potremo così apportare nuove soluzioni per rendere le nostre vite più gioiose ed appagate.

Quindi, visto che tutto è energia, solo accettando il significato nascosto del dolore potremo operare le giuste trasformazioni per trasmutare le energie buie e stagnanti della sofferenza in nuove energie di Luce e Amore.

Opporsi alla vita, al suo scorrere, al suo flusso inarrestabile, causa blocchi e quindi dolore.

Occorre entrare nell’onda vitale, accettare e utilizzare un nuovo modo di interpretare la realtà.

Ricorda! Opposizione significa scontro quindi blocco e dolore; resa consapevole significa liberazione quindi vita e gioia.

Il vuoto non esiste, nulla si crea e nulla si distrugge: tutto si trasforma!

Perciò il lavoro interiore consiste nel comprendere le leggi dell’universo e rivalutare il senso del dolore: non averne quindi più paura, ma comprendere il suo messaggio di aiuto.

Dopo averlo capito tutto sarà più semplice e la sofferenza non avrà più ragione di esistere, so che quando si sta soffrendo diventa difficile accettare certe spiegazioni, tuttavia ti invito a riflettere su ciò che hai letto e scoprire cosa si nasconde dietro al tuo dolore e al suo messaggio.

Quando lo avrai fatto abbraccia la tua ferita, fallo con amore, guardati con compassione, tenerezza e rispetto, prendi un respiro e soffia LAAV