Home Blog di LAAV® Ego e Sofferenza

Ego e Sofferenza

L’ego e la sofferenza segnano la vita dell’anima, il dominio dell’ego è causa di dolore, rappresentando un distacco dal Sé e un modo per l’anima di fare esperienza attraverso la strada più lenta, quella del dolore appunto.

Segue una raccolta di post di Gabriella di SentieroLAAV.it dedicati all’ego e alla sofferenza.

Registrazione puntata sulla sofferenza

                                                                             radio 9 novembre

La sofferenza è un male inevitabile?

Io penso che siamo qui per guarire, per risanarci dal male…. da quel dolore che parte da dentro e che fa di tutto per farsi sentire affinchè noi lo si veda e si riconosca…

Penso che questo momento storico sia meraviglioso perchè ci permette di maturare a livello spirituale.

Ci stiamo rendendo sempre più conto che siamo Uno, che siamo fili di energie che si incontrano, si intrecciano e a volte si lasciano perchè anche questo ha un senso, tutto questo è per crescere ed evolvere. Gli altri siamo Noi:ognuno è un tassello di un grande mosaico, come una nota su uno spartito, una sfumatura di colore in un arazzo!

Noi siamo qui per uscire dal giogo della sofferenza, siamo innanzitutto Anime che stanno cercando di risolvere questioni non chiare, problemi insoluti, lasciti abbandonati senza risposta…. 

La sofferenza quindi è la nostra grande prova di vita, il nostro riscatto… Siamo tutti chiamati a fare scelte diverse, scelte di coraggio, fiducia,  responsabilità, certo ognuno può fare solo la propria parte ma facendolo accendendiamo la nostra piccola fiamma ed ecco che diventiamo un Noi cosciente di esserlo, consapevole del proprio potere.

E’ così che accade e sta accadendo: tutti insieme stiamo dando energie al cambiamento, alla guarigione e la forza di Luce diventa sempre più grande e la forma dell’Amore può finalmente prendere corpo e voce su questo pianeta!

Questo non è il futuro ma è già il presente perchè non siamo soli a vivere, vedere e sentire queste immagini di vita..ma già in tanti stanno, stiamo facendo lo stesso sogno…

Ti invito ad ascoltare la mia puntata in radio dedicata alla sofferenza… Che la Luce illumini ogni giorno sempre di più le nostre visioni, i nostri sogni.

LAAV you

Ascolta “La sofferenza crea dipendenza!?” su Spreaker.

In radio: La sofferenza è una droga invisibile!?!?

 

9 novembre

Cara Anima, voglio invitarti ad un incontro importante che si terrà su Radio Sentiero LAAV e il tema di cui tratterò nella trasmissione è la sofferenza come sostanza tossica che schiavizza il genere umano, una droga invisibile che purtroppo crea dipendenza e come conseguenza moltissime altre energie nocive.

Ma inizio col dirti alcune cose che sento…. difatti il mio compito, la mia missione animica è quella di un messaggero, e come tale le mie parole le rivolgo proprio a te che mi stai leggendo adesso.

in questo viaggio terreno stiamoi accogliendo,abbiamo la possibilità di scoprire chi siamo,  la nostra Luce, e l’Amore che abbiamo nel Cuore.

In questi anni molti sigilli si sono già tolti e altri ancora si scioglieranno presto affinchè chi è pronto possa vedere.

Il mondo è quello che è, ma noi possiamo avere potere e controllo solo su un piccolissimo riflesso: su noi stessi.

Noi fatti di energia, pensieri ed emozioni, che diventano materia quando si continua a portare loro attenzione, concentrazione, e nel caso del dolore: tanta ostinazione!

Ho “visto” moltissime persone nel mio lavoro di terapeuta delle memorie dell’Anima, e sempre, dico sempre in caso di forte sofferenza, chiusura o rigidità, vedo nei Registri Akaschici motivi ripetuti, continui schemi incarnati di credenze e attaccamenti a qualcosa che ad esempio non si accetta di avere perso, non avuto, non raggiunto, oppure crediamo ci sia stato preso da altri.

Non sono gli eventi della vita a “fomarci” e a darci oppure no possibilità di stare bene o male… non esiste qualcosa che ci cade addosso come una spada di Damocle. Tutto invece ha un suo perchè, e anche se non lo vediamo, capiamo e accettiamo , ogni cosa accade e quindi esiste perchè noi si possa trascenderla e non subirla!

Noi torniamo in questa vita già con delle predisposizioni, tutte inscritte in una specie di dischetto, che è proprio quello che io vedo durante le mie Letture dell’Anima…

Per chi vuole soffrire questo pianeta è la panacea… ci vengono servite innumerevoli portate, quante possibilità abbiamo per ammalarci del male di vivere! E’ talmente saturo di dolore che basta solo aprire bocca che veniamo accontentati… ce n’è per tutti i gusti, sulla Terra non ci facciamo mancare nulla. 

Ad ogni angolo c’è qualcuno che ce ne offre una dose, i puscher sono ovunque, non si vedono, ma sono mimetizzati un pò dappertutto, e così la “droga della sofferenza” è la più diffusa, e come tutte le dipendenze crea astinenza!

Così si inizia ad averne “bisogno”… quando le cose vanno un pò meglio si va in astinenza, ecco che si “richiama” una nuova dose e arriva subito un nuovo problema, un pensiero, un’idea malsana, una occasione per stare di nuovo peggio e soffrire, come fanno tutti gli altri intorno.

Ma io credo che siamo fatti per vivere altro, per gioire, stare bene, avere relazioni amorevoli, vivere nell’abbondanza e nella piena realizzazione dei nostri talenti..

Pensi che qualcosa stoni rispetto a come viviamo veramente?
Sì… e questo qualcosa si chiama “eredità karmica”
.
L’Eredità del passato in cui ad esempio un dolore ci ha uccisi, oppure ha ucciso chi amavamo,e mai ci siamo rassegnati a questo, così ancora viviamo nel lutto, chissà forse da centinaia di anni, o di vite ci portiamo addosso un drappo nero sulll’anima”.

Noi abbiamo dimenticato la nostra vera natura, l’abbiamo contestata, avversata, combattuta per vite intere ma non possiamo andare contro noi stessi… ecco perchè siamo e restiamo sempre e comunque NOI stessi, ossia Figli della Luce, lo SPIRITO ETERNO che ha dato e darà sempre forma ai mille universi nati dalla Sua creazione… 

I sigilli aperti in questi anni a livello del DNA spirituale stanno rivelandoci tante verità… forse non ancora a tutti ma per chi è pronto sì… ecco perchè ascendere ad un nuovo livello di realtà significa AMARE… 
VIVERE e AMARE sono UNO!

 

Se ti interessano questi argomenti allora ti aspetto in radio, GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE alle 21:30

trovi il link qui sotto con tutte le puntate già registrate…

Ti aspetto in Amore e Luce

LAAV you

Ascolta qui un Messaggio dei Maestri di Luce

Ascolta “Maestri di Luce: L'Amore è il codice della vita” su Spreaker.

Perché essere infelici e soffrire non è amore?

la sofferenza non e amore

Tutto ciò che origina l’infelicità e la sofferenza non è amore

È per farci cambiare dentro che le situazioni che viviamo ci fanno sperimentare sofferenza. Lo fanno per invitarci a uscire dal dolore e non per continuare ad alimentarlo. L’amore porta gioia, il non amore fa soffrire, e non stando bene nella sofferenza siamo stimolati a cambiare per scegliere così finalmente il vero amore.

Lo ricerchiamo con tutto noi stessi, con corpo, mente ed anima, perché vogliamo stare bene ed essere felici, quindi attraverso la sofferenza il non amore ci porta al conflitto per spingerci a dirigerci oltre, verso altri lidi. E’ il non capirlo che ci fa perpetuare schemi di comportamento ripetutamente inadeguati e distorti.

Bruciarci con il fuoco dovrebbe insegnarci a non toccarlo più, invece impariamo ad adattarci, perché l’istinto di conservazione ha richiesto per lunghi millenni l’adattamento ai dolori, alle sofferenze più grandi per poter continuare a vivere, e così abbiamo ritenuto che fosse naturale la sofferenza ed impossibile viverci senza.

Ha prevalso la nostra natura animale, sappiamo infatti che alcuni animali sono costretti a sopravvivere in gabbia o in cattività, lontani dai loro habitat ideali. L’uomo ha applicato agli animali lo stesso genere di trattamento che ha riservato a se stesso. L’uomo purtroppo continua a credere che l’amore significhi sofferenza e che debba lottare per averlo. Non è così: l’amore è un diritto di nascita, un bene imprescindibile del genere umano.

Noi, in quanto figli di Dio, siamo figli dell’amore, ma perché tutto questo non viene compreso e vissuto naturalmente? Perché ci sono uomini e donne che invece lottano, soffrono ed arrivano ad uccidere e ad uccidersi per amore? Perché nella mente e nel cuore umano scorre uno strano virus che lo ha reso sordo e cieco di fronte all’amore come sentimento di bellezza, verità, armonia, giustizia, nei confronti della vita.

L’uomo è schiavo di automatismi che lo rendono soggiogato dagli impulsi e dalla paura. L’uomo non si accorge che per essere libero deve volere di più e smettere di credere che la vita sia solo un luogo di patimenti e di dolore. Deve riscoprire la propria natura divina.

L’uomo deve capire che non potrà mai essere felice se non si concepisce unito alla Terra e ai suoi fratelli. Siamo Uno. Possiamo cambiare il mondo solo se lo crediamo possibile e se iniziamo prima con il cambiare noi stessi.

Ama il prossimo tuo come te stesso

Non esiste un messaggio più bello e vero. Vivendolo pienamente si possono fare tutte le trasformazioni alchemiche necessarie al compimento di quello che il Divino ha concepito per l’uomo: che viva libero e felice. Illuminante è la via del Tao: l’Uno contiene già l’altro ed è dall’achimia delle parti che si ritorna al Tutto. Noi siamo già tutto ma finché non lo scopriamo ci percepiamo isolati, separati e distaccati dalla fonte.

Noi siamo un frammento di Universo che sta percependosi solo e abbandonato, ma non esiste nessun rifiuto da parte di Dio, siamo solo noi a determinare il tipo e il livello della nostra percezione dell’Essere. Quindi nella misura in cui possiamo lasciare andare l’idea della separazione e della chiusura in un mondo solo nostro, così possiamo riuscire a tornare a risentirci parte di un Universo che ci contiene e ci sostiene sempre.

Dio vuole per noi il meglio, perché siamo suoi figli e come ogni Madre – Padre desidera la nostra massima felicità, ma noi siamo come il figliol prodigo, che solo dopo aver sperperato i suoi averi decide di ritornare a casa.

Cosa fare per smettere di soffrire

Alla fine dobbiamo solo affidarci a un bene più grande, che sa gestire e amministrare la vita con amore, bellezza, verità e giustizia. Tutto è un’esperienza, tutto serve. I tempi ormai sono maturi, siamo vicini all’epilogo di questi avvenimenti che ci hanno portati lontano e ci hanno fatto sentire disperati e soli.

Stiamo tornando a Casa, ma perché questo si avveri c’è bisogno di uomini e donne capaci di andare oltre le apparenze, capaci di vedere lontano, oltre i propri limiti, oltre le cortine del tempo e dello spazio, di andare oltre i propri interessi personali e vedere oltre.

So che questo non è semplice. È chiaro che in un mondo come il nostro riuscire a vedere la luce può essere complesso, vedere la bellezza in tante brutture può essere complicato, tuttavia gli uomini di buona volontà possono farcela a spostarsi oltre il buio e la notte. Siamo tutti qui per questo, per vivere la gioia e per agevolare coloro che ancora non riescono a trovare la via.

Oggi siamo qui per portare il contributo dell’amore

Solo l’amore è vero, solo l’amore è reale, ma l’uomo provato da innumerevoli eventi accumulati in tante vite ha dimenticato come amare. Ricordiamoci invece che proveniamo dall’amore, siamo immersi costantemente in esso ed è verso di esso che stiamo orientando il nostro cammino.

I Maestri di Luce e gli Angeli stanno illuminando il Sentiero affinché noi si possa procedere più spediti e sicuri. Nei tempi bui del Kali Yuga tutto si è ricoperto di nebbia ed oggi gli operatori di luce sono chiamati a sollevare il velo di Maya. Tutto parte da Dio ma si esprime e si articola attraverso l’uomo.

Siamo in tanti a volere questo cambiamento perché ciò è scritto nel nostro DNA, infatti la Terra sta chiamando e noi stiamo rispondendole. Tutto ciò che occorre è orientarsi verso la luce e ritrovare la forza di andare avanti, sapendo che Dio è con noi e in noi e sta muovedo fili sottili affinché il Piano si compia e tutti gli uomini possano liberarsi dall’illusione, dall’essere qui impotenti e poveri, perché tutti noi siamo creatori di realtà.

La vera ricchezza è quella dello Spirito

E noi siamo qui per ritrovarla, sperimentarla, viverla e consegnarla a coloro che vogliono condividerla con noi. Qui sotto trovate il video con questo mio messaggio che vuole essere di speranza, di conforto per coloro che non sanno dove andare, non sanno più se quello che stanno facendo è giusto e stanno cercando delle risposte.

Chiedete e vi sarà dato: Dio arriva sempre al momento giusto, donando le cose giuste a coloro che le cercano con il cuore puro. Pace in Terra a tutti, e che la sofferenza non sia più di questo mondo!

L’ombra: il distacco dalla Fonte!

11870689 926728210722124 6094265066928577266 n

 

Sentirsi in colpa non è altro che la proiezione del sentirsi distaccati dalla Fonte! Quindi anche chi non lo ha ancora capito provi a considerare il senso di colpa, che la Chiesa di Roma ha battezzato come la caduta per mezzo del peccato originale, essere invece la caduta di vibrazione a cui siamo stati sottoposti nel momento della discesa che ci ha separati dall’UNO, DIO, la FONTE, l’AMORE. Siamo Uno ma nel momento in cui distaccandoci dall’UNO ci siamo sentiti soli, impauriti, disorientati, ecco che le prime emanazioni delle nostre creazioni sono state di ombra! Essere due vuol dire avere sia la parte di luce che quella in ombra, che nel nostro crescere per diventare anime adulte abbiamo creato per tante vite.


Noi non siamo le nostre ombre, che sono semplici proiezioni delle nostre parti ancora spaventate dalla caduta, ovvero la separazione da Dio! Se non arriviamo ad amare l’ombra, la nostra controparte spaventata, il nostro fantasma arrabbiato, scoraggiato, atterrito o incalzante, o bombarolo, non arriveremo mai a comprendere che siamo scintille divine che staccandosi dalla Fonte stanno facendo un viaggio per riconoscersi e riportare a Casa altro Amore… Stiamo tutti quindi trasmutando paura, attaccamenti, dolore, ansie, malattie ecc. per poter riportare tutto alla Luce del Principio Unico, la Sorgente di ogni cosa. Certo il cammino è lungo, arduo e impegnativo ma siamo Esseri infiniti e immortali, quindi cosa può fermarci? Nulla! Perchè come recita il mantra LAAV, “Nulla può contro l’Amore, posso tutto nel Suo nome, Dio è in me!” La consapevolezza di scoprire e vivere ciò che siamo passa attraverso l’esperienza di sperimentare ciò che non siamo.


Se quindi avete nel cuore ancora parti deluse, arrabbiate, scontrose, intolleranti, arroccate, impaurite, ecc. sappiate che sono le ombre della vostra Luce! Inserire nel compito di oggi questa frase: “Anche se mi sento in colpa per aver dato vita a delle ombre e ho creduto di essermi perso e distaccato dal Creatore, scopro l’illusione delle mie credenze e le cambio attraverso il potere dell’Amore che può tutto e vince sempre. IO CI CREDO!!!”


LAAV you

P.s.: potrebbe interessarti il post Sensi di colpa? No grazie!

641FansMi piace
497IscrittiIscriviti

Più commentati