Perdonare se stessi e gli altri - Risultati da #12

Perdonare se stessi e gli altri

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Perdonare se stessi e gli altri LAAV 10 giorno

 

Il vero perdono ti lascia libero, ti distacca dai vecchi retaggi e ti permette di riprendere più leggero il cammino. Quando lasci la presa, scopri che è stato faticoso trattenere certe energie. Scopri che in realtà è vero che non stai trasportando fisicamente le persone con cui hai avuto dei contenziosi, ma le energie che sono nate da questi scontri sì!
Quanto pesano queste forze ombrose e cupe? Tanto, al punto da far perdere la salute, il sonno, il benessere e il sorriso.
Quando lasci andare veramente la presa smetti di voler trovare per forza un vincitore nella sfida, nel duello che stai continuando a disputare, un vincitore che chiaramente pensi di dover essere tu! 
Ma se invece le cose che ti accadono fossero solo un aiuto a comprendere il tuo attaccamento alle cose, alle soluzioni, alle risposte che hai sempre scelto in passato ma che oggi non ti rappresentano più perchè sei cresciuto?
Lo sai vero di essere cresciuto? Come faccio a saperlo?
Perché se stai leggendo queste parole non è un caso, e la tua anima vuole tu sappia che puoi finalmente lasciare andare la spada e la tua battaglia: il cavaliere bianco e il cavaliere nero sei stato sempre e solo tu. 
Tu hai scelto e hai interpretato le due fazioni, tu hai vinto e tu hai perso, ma inesorabilmente ad ogni "game over" l'altra parte di te si rialzava in piedi e pretendeva la rivincita. Cosa fare dunque adesso?
Guarda, osserva, vedi finalmente cosa si nasconde dietro ai fatti che non sei riuscito ancora a perdonarti e a perdonare.

Usa questo mantra: "L'Amore può tutto, vince sempre, io ci credo!"
Porta luce con il mantra e recitalo con amore per te stesso, per le tue parti che stanno ancora combattendo e fai sì che la Luce Divina illumini il tuo campo di battaglia: questo è il lato oscuro, che continua a seminare dolore e perdite.

 

Perdonare gli altri
Con il mantra LAAV dell'Amore poi rendi ancora più potente il tuo percorso nel perdono... 
Recitali insieme oppure separati, recitali più volte di seguito accompagnando la pratica al respiro soffiato e al mudra LAAV delle ali, oppure " vai di mantra" e ripeti a oltranza, mentre fai la doccia, cucini, sei in auto. ecc. Sono tante le occasioni per praticare i mantra!

A domani e buon perdono

LAAV you

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Perdonare se stessi e gli altri LAAV 8 giorno

 

La vita dà ad ogni creatura le opportunità per guarire, e non è un paradosso ma realtà che una ferita si cura solamente accettando il carico di dolore che essa trasmette, per poi lasciarlo andare però e non trattenere all'infinito!

 

Certamente si ritrovano le proprie ferite non per continuare a coltivarle, alimentarle, ed investirci tempo ed energie convinti che non guariranno mai.

La prima guarigione nasce proprio nel momento in cui si lascia la convinzione che ci sia una dannazione eterna. Che cos'è la sofferenza umana se non l'incarnazione di qualcosa che sta in piedi da millenni perchè circondati da questo alone nero: ossia  la credenza della fissità, e della immutabilità delle cose!

Questo è diventato un credo, un dictat, ma oggi sappiamo che le cose non sono così, è l'impermanenza invece il punto su cui si basa la creazione,  ogni creazione. Siamo noi a creare la realtà in base alle nostre certezze che nascono, quando va bene, da situazioni favorevoli, ma quando va male, da idee, giudizi e preconcetti fallaci.

Una fra le tante quella che solo chi soffre entrerà nel Regno dei Cieli!

Non è così, anche se finora l'umanità ci ha creduto: questo è il tempo di far cadere un teatrino che non sta più in piedi ormai.

Dio ci vuole liberi, creativamente gioiosi e senza retaggi di sofferenze vecchie e obsolete.

Basta colpe o punizioni: queste non fanno altro che alimentare il "corpo di dolore", che per troppo tempo ha confinato, rinchiuso, limitato il genere umano. Difatti quando un uomo soffre diventa controllabile, suggestionabile, e rimane soggiogato dalla colpa, dalla paura, dalla rabbia.

E' l'attaccamento al dolore ciò che ci rende schiavi ed impotenti... ma è per essere liberi che siamo nati! Accettare, perdonare e poi trasmutare nell'Amore sono le chiavi alchemiche che il Divino ci ha dato per conquistare la piena libertà di essere felici!

Prosegue intanto il Rituale LAAV del Perdono che ti ricordo dovrai eseguire per 11 giorni consecutivi, Possiamo farlo insieme se vuoi con l'audio che trovi qui sotto e se ancora non lo conosci puoi leggerlo, conoscerlo qui. 

 

Se vuoi far parte della mia comunità Facebook clicca qui!

E il nostro percorso 21 giorni per il Perdono continua...

A domani e LAAV you

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Perdonare se stessi e gli altri nono giorno 2

 

Ritrovare se stessi è un viaggio nell'ignoto, per arrivarci il primo passo è il più complesso, il più duro, ma è come far girare una ruota, basta muoversi e partire ... piano piano l'ingranaggio si mette in moto e la ruota gira: come in un caleidoscopio così scopriamo colori e forme, nuovi e diversi aspetti di noi che si dispiegano allo sguardo per essere visti e amati.

Vedere signifca accettare, se non accettiamo è inutile che si veda, Ecco dunque che quando le cose si ripetono e tornano davanti ai nostri occhi signifca che abbiamo un' ennesima possibilità per guardarci fino in fondo e quindi accettare un vecchio dolore.  Viverlo significa vederlo, rriconoscerlo, accettarlo e poi lasciarlo andare.

Lasciare andare significa perdonare. Se c'è il "vero perdono" si lascia andare per davvero, ma se le cose si ripresentano e tornano a noi sempre uguali è perchè non si è ancora maturato il vero perdono. 
Nel perdono riusciamo a mettere alla luce le parti più segrete di noi stessi, i motivi di castrazione, paura, dolore, rabbia che avevamo confinato nelle secrete del nostro castello interiore.
Ecco perchè ritornano a noi certi avvenimenti e tipologia di persone: ci riportano nelle cantine, nei luoghi più bui e nascosti della nostra personalità.
Cosicché possiamo rivederli e accoglierli con atteggiamenti nuovi, e con occhi di luce amare di noi stessi anche le parti considerate ostili, brutte, spaventose, le parti che abbiamo giudicato e non amato perchè considerate indegne, incapaci, fragili, inadeguate. Perdonarsi è la chiave per liberarci dalle catene dei ricatti, e smettere di pagare un salato riscatto all'ego antagonista, che ogni volta pretende il suo obolo, promettendoci inutilmente di stare buono, e di non farci stare male. Non è così, perchè solo la verità porta luce e pace. 

Guardiamoci dunque dentro con sincerità e senza paura, ricosciamo il nostro dolore, culliamolo e poi accettandolo pienamente diamogli degna sepoltura... lasciamolo andare!
Perdoniamoci dunque e lasciamo scorrere la vita dentro... facciamo sì che risorgano i frammenti di anima che sono ancora confinati nell'oblio!

Ringraziamo e benediciamo quindi le persone e gli eventi che ci fanno vedere dove siamo caduti, e non più rialzati, le parti di noi stessi morte e non veramente vive...

A domani per continuare il nostro percorso del Perdono! 

LAAV you 

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Copia di hiking 4

Siamo arrivati al 7° dei 21 giorni che ho voluto dedicare al  percorso LAAV sul PERDONO!
Il vero perdono è possibile, in questo posto non voglio dilungarmi in tante parole scritte. penso che la cosa più utile sia ascoltare la puntata di ieri sera che ho trasmesso da Radio Sentiero LAAV.

Se vuoi scoprire cos'è il vero perdono e come riuscire a praticarlo cos'è ascolta questa puntata con il cuore <3

LAAV you

Gabriella

SentieroLAAV-form-autoresponder-mailchimp

ISCRIVITI qui sotto ALLA NEWSLETTER e ricevi subito gli OMAGGI!

 

 

Ecco cosa puoi ottenere

  • ATTIVITÀ

    Sono una channeller, una messaggera dei mondi di Luce e chiarudiente. Ho il Dono di poter vedere le...

LINK LIBRO

Letti piaciuti e consigliati !

La Biologia delle Credenze Edizione nuova Bruce Lipton

 

La scienza perduta della preghiera Gregg Braden libro nuova edizione