Perdonare se stessi e gli altri - Risultati da #16

Perdonare se stessi e gli altri

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

 Copia di hiking

Oggi è il 5° giorno del percorso "LAAV per perdonare se stessi e il mondo". Il messaggio di quest'oggi è breve e conciso:


"Perdonare ci permette di lasciare scivolare le parti appiccicose che continuano a starci addosso togliendoci il respiro".


Oggi vi chiedo di recitare e applicare il mantra nelle occasioni della quotidianità e in particolare esercitiamoci nell'essere coerenti con noi stessi non permettendo più che le nostre energie siano buttate al vento, sprecare non fa bene! E' necessario avere sempre rispetto, cura e riconoscenza per noi stessi, chiediamo dunque perdono al nostro corpo per averlo caricato troppo a volte, perdono alla nostra mente per averle permesso di tiranneggiarci come un bambino capriccioso, alla nostra anima per non avere saputo leggere e decodificare i segnali che lei ci inviava per non farci più sprecare fiato e tempo con chi non sapeva e non poteva comprenderci. Chiediamo dunque perdono alle nostre cellule per non aver sentito il loro bisogno di armonia e unità... E che il perdono sia portatore di pace e gioia!
LAAV you

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LAAV 4 21 giorni per perdonare se stessi e gli altri

 

Eccoci arrivati al 4° dei 21 giorni del percorso LAAV dedicato al Perdono per perdonare se stessi e gli altri.

Cosa occorre fare per perdonare? Sicuramente innanzitutto occorre vedere, sentire il dolore che accompagna sempre una ferita ancora aperta, nata da sensi di colpa, bisogno di rivalsa, rabbia, senso di ingiustizia, indegnità, vittimismo e quant'altro. Sono tante le note dolenti che accendono e innescano le reazioni dolorose a catena che ci portano fuori pista,  per intercettarle occorre soprattutto essere presenti a noi stessi, rendersene conto per non lasciarci  fagocitare dalle emozioni fuorvianti e tiranneggiare da stati d'animo non armonici ed equilibrati.

Noi esseri umani siamo particolarmente ricettivi nel captare certe basse frequenze, e il "laavoro" su noi stessi perciò deve essere attento e vigile.

Cosa fare dunque nel mentre che si inizia a comprendere cosa sta accadendo all'interno del nostro mondo nteriore?

Praticare la meditazione e recitare i mantra! E questa non a caso è una via consigliata da molte scuole di pensiero e discipline spirituali .

Quindi anch'io vi suggerisco la stessa cosa in questo percorso costituito da messaggi, meditazioni e mantra canalizzati, e  finalizzati al raggiungimento di pace interiore, gioia di vivere, libertà di essere se stessi. Questa è la via di LAAV ispirata, donata dai Maestri di Luce, Comunità di Spiriti magnificenti che irradiano se stessi e il loro puro e incondizionato Amore, Entità che parlano la lingua dell'Uno e che sono qui per noi, per offrici  strumenti di risveglio e vita nuova.

Ripeto queste cose, che per qualcuno sono forse scontate e già note, a chi invece si avvicina al LAAV per la prima volta di modo che sappia di cosa si tratta: i mantra, le meditazioni, insieme a tutto quello che proviene da questa Fonte hanno al loro interno un'energia particolare, emanano Luce, Amore, Armonia Vibrazionale, una frequenza Divina irradiata dai Maestri attraverso la mia voce e le mie parole. Io sono qui per portare e condividere ciò che Loro mi trasmettono,  e se siete tra le anime sensibili che sentono oltre la mente, i comuni 5 sensi e avete sentito, percepito qualcosa di particolare in LAAV, adesso sapete il perchè! 

Oggi entreremo nel vivo del Perdono attraverso l'esecuzione di un rituale che durerà 11 dei prossimi 18 giorni che ci restano ancora per completare il percorso.

Scrivete la frase seguente sulle pagine di un quaderno, o su dei fogli di carta, che vi anticipo al termine del rituale dovrete bruciare.

"Io perdono con il cuore, la mente e l'anima me stessa per ogni mio pensiero, parola e azione che ho creato e manifestato senza amore, al di fuori delle leggi divine.

Io sciolgo ogni contratto di sofferenza, colpa, vergogna, pena, punizione ed espiazione stipulato in ogni tempo e luogo! Che il perdono si manifesti in me e mi renda di nuovo libero di vivere la mia vita nella gioia e nella pace. Questo io chiedo in nome di Dio!

Cosi' sia, cosi' e'. Alleluja!"

Questa frase è rivolta a noi stessi perchè siamo noi i primi a cui dobbiamo perdonare. Dopo aver scritto la frase rileggetela 11 volte durante il giorno. Questa pratica è da farsi per 11 giorni di seguito. Ogni giorno si scrive 1 volta e la si legge 11 volte, o anche di più se si vuole! Se si salta un giorno occorre recuperare con il doppio dei giorni, es: saltate un giorno dovrete recuperate aggiungendo altri due giorni al rituale. Saltate 2 giorni ne dovrete aggiungere 4 e così via.

Spero sia tutto chiaro, se ci sono domande chiedete...

Stasera vi invito a partecipare inoltre alla meditazione collettiva che si terrà ONLINE nel gruppo facebook di Bologna, questo è il link per accedervi

https://www.facebook.com/groups/1715294692020010/. Dopo l'iscrizione vi verranno date tutte le informazioni per praticare insieme.

Vi anticipo infine che mercoledì 6 luglio terrò una nuova puntata su Radio Sentiero LAAV da cui potrete ascoltarmi in diretta alle ore 21:30

Dunque non mi resta che augurarvi buon perdono con tanta forza di pace!

LAAV you e a domani

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

Copia di hiking 2

Ogni prestesto è buono per continuare a soffrire... infatti il corpo di dolore reclama costantemente cibo fresco, ovvero nuove energie che lo

 

alimentino, perchè è sempre parecchio affamato ed è anche molto esigente!!

Non è faciile accettare di vedere le nostre creazioni, decidere di portarvi pace e perdonare noi stessi, perchè nessuno là fuori è colpevole dei nostri tormenti. Siamo così bravi e abili nel fare tutto da soli, ma è tanto più facile prendercela con gli altri, delegando al mondo la responsabilità del nostro dolore! Gli ostacoli che vediamo porsi dinanzi ai nostri passi ci permettono di capire sentendo nelle viscere le nostre ferite per poterle risanare attraverso perdono e compassione.

Perdonare chi ci ha fatto del male è un bel modo per guarire noi stessi, un sano atto di egoismo se vogliamo, perchè continuare a soffrire per certe persone e per i loro atteggiamenti non ha proprio senso. Avere il coraggio di vedere negli altri uno specchio delle nostre credenze, delle nostre reazioni inconsce ci porta a fare luce su ciò che continuiamo a perpetuare senza renderci conto che fa male e non serve!

Usare la forza del perdono significa cambiare, questa è la via per togliere linfa e ossigeno al corpo di dolore che grazie alla pace che si instaura dentro le nostre cellule finisce con lo snellirsi  e prendere sempre più una forma armonica ed equilibrata, siamo qui per fare questo: stare bene! 

La Luce è dentro, l'Amore siamo noi e l'Armonia Vibra pienamente quando accettiamo di ascoltare, sentire e vedere che siamo qui per guarire gli aspetti spinosi del passato, per valicare antiche vette, per risolvere proverbiali conflitti, tutti inconfutabilmente dentro e tutti risanabili dall'Amore. Ognuno deve solo accettare di perdonare: il perdono e l'Amore sono i cardini della guarigione!

Il rituale del Perdono di oggi potrai ripeterlo insieme a me da qui:

 

LAAV you

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

 

LAAV perdonare se stessi e gli altri 3 giorno

Ogni cosa cambia e prende forme diverse a seconda delle energie, tutto si evolve e cresce in misura di quanto lo si permette e ci si applichi, questo vale per ogni cosa e quindi anche per il "LAAV: 21 giorni per il Perdono".

Questo percorso è stato voluto dai Maestri di LAAV, che sono al di sopra delle singole religioni o etnie e stanno irradiando Se stessi e il loro incommensurabile Amore su ognuno di noi. Loro sono unicamente Uno Spirito d'Amore ed è così che io li sento. Chi entra in risonanza con la Loro frequenza li sente, sì perchè il LAAV si sente e così anche i relativi Mantra.

Dalle Sfere di Luce ci stanno facendo questo immenso Dono per insegnarci a lasciare andare ciò che inutile e nocivo è bene sia rilasciato per lasciare posto al nuovo per poter creare finalmente una Terra nuova. E oggi è il giorno di soffiare la forza della nostra pace dal cuore a noi stessi e al mondo.

Oggi il LAAVoro verte sul messaggio dei Maestri per quanto riguarda il perdono.

Vorrei che lo ascoltaste con le Loro vibrazioni e frequenze, vi consiglio di farlo con il cuore disposto a ricevere e a lasciare andare, nel respiro sentitevi uno con Loro, con la Terra, con la vita, con Dio!

Non serve più a nessuno combattere e stare a soffrire per cercare di portare avanti campagne di guerra e crociate senza un senso. Troppo si è fatto in queste direzioni, troppo abbiamo difeso qualcosa che avevamo eretto come barriera di frontiera tra noi e gli altri, ma se siamo Uno cosa serve arrabbiarsi o stare male se qualcuno ci fa ancora degli sgarbi o delle ingiustizie?

Oggi il Mantra vi chiedo di rivolgerlo oltre che nelle occasioni della vostra quotidianità anche in specifico per perdonare tutte le persone che vi hanno accusato ingiustamente. dedichiamo questa giornata alla Festa del perdono e innalziamo le nostre frequenze in LAAV fino a far risuonare nel cuore le campane a festa. Perchè perdonare significa guarire e stare bene noi innanzitutto.

Iniziate con il cercare nella vostra vita questi atti di accusa e le persone che li hanno processati, dopo di ché recitate la prima parte del LAAV Mantra:

" Io sono la pace del Perdono, lascio andare ogni giudizio. Qui e ora io sono libero e vivo nella gioia!"

Fate avanzare la prima persona della lista, guardatela con gli occhi del cuore e recitate la seconda parte del mantra in questo modo: 
" Io mi perdono e ti perdono..... , ti ringrazio, ti benedico e ti lascio andare!"
Prendete un respiro dal naso ed espirate delicatamente dalla bocca. Nel respiro soffiato immaginate di allontanare gentilmente e con amore l'energia che è rappresentata dalla persona che state vedendo

Al posto dei puntini inserite il nome della persona e se lo desiderate potete anche dire per che cosa la state perdonando, qual è il ricordo, la memoria che vi lega ancora a lei.

Certamente con il rilascio state lasciando scorrere via le energie che vi hanno fatto stipulare un contratto di giudizio e accusa con voi stessi, ma avete avuto bisogno di un alter ego per poterle mettere in scena, Sono queste frizioni e distonie che devono essere corrette, non la persona che avete di fronte.

Quindi dopo il passaggio che vi ho descritto fate avanzare la seconda persona. E procedete così fino alla fine della lista, se non basta un solo passaggio nei confronti di una determinata persona, allora fatela ritornare in fila e ripassatela. Fatelo fino a quando non sentite che siete a posto, ma nel caso sentiste che ci sono ancora delle cose da sistemare potete sempre riprendere l'esercizio il giorno seguente!

Eccovi la canalizzazione dei Maestri. Buon ascolto!

 

Arrivederci a domani, 4° giorno del percorso LAAV per perdonare se stessi e gli altri.
Buona domenica e tanta forza di pace a tutti.

LAAV you

Gabriella

SentieroLAAV-form-autoresponder-mailchimp

ISCRIVITI qui sotto ALLA NEWSLETTER e ricevi subito gli OMAGGI!

 

 

Ecco cosa puoi ottenere

  • ATTIVITÀ

    Sono una channeller, una messaggera dei mondi di Luce e chiarudiente. Ho il Dono di poter vedere le...

LINK LIBRO

Letti piaciuti e consigliati !

La Biologia delle Credenze Edizione nuova Bruce Lipton

 

La scienza perduta della preghiera Gregg Braden libro nuova edizione