BLOG - Risultati da #16

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Ode alla preghiera del cuore
Cara Anima su Sentiero,
oggi ti voglio dedicare la mia "Ode alla preghiera del Cuore", con l'intento che possa avvicinarti un pò di più al tuo potere interiore.
 
"Nella preghiera Dio e uomo sono Uno.
La preghiera è il manto erboso sul Sentiero della vita, come un'amica fedele sostiene e cura, conforta e risana le ferite.
Nella preghiera entriamo in uno spazio sacro in cui la preghiera è il manto erboso sul Sentiero dell'amore:
attutisce le asperità del terreno,
impedisce di farsi troppo male quando si cade,
ti rimette in piedi quando sei per terra
La preghiera è un tappeto fiorito dove raccogli i fiori più belli e profumati su cui puoi correre e saltare come quando eri bambino
La preghiera è nutrimento e forza, gioia e commozione.
E' unione e fusione con il Tutto .
Prega nell'intimo del tuo Cuore, stai in silenzio e ascolta.
Tu, Dio e la preghiera siete UNO!"
Gabriella Tuninetti
 
Puoi scoprire come entrare nel Campo del Cuore, il campo delle infinite possibilità, puoi sentire maggiormente te stesso e il Divino Amore, poichè siamo su questo pianeta per fare questo...
Come puoi? Sono tante possibilità che la vita ti dà, una è questa:
iscrivendoti al gruppo fb 
LAAV: Dimensione di auto guarigione in cui potrai seguire gratuitamente, e senza spostarti da casa, un percorso di consapevolezza, conoscenza, riconciliazione e riunione con il tuo Sè Divino attraverso le Frequenze dei Maestri di Luce e degli Angeli.
 
Buona vita piena di Luce, Amore, Armonia, Vibrazioni Divine: LAAV You
Gabriella 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Mi piace un pò di poesia e queste parole le dedico a te che le stai leggendo:

"Cara Anima, la Luce del Sole dà forma alle tue vesti.
Per la tua discesa il Cuore ride e l'Anima canta nel campo dei girasoli. La vita è in festa perchè sei arrivata TU! 
Ma quanta fatica per ritrovare te stessa... memorie cellulari distorte e distruttive per tanto tempo ti hanno fatta soffrire, facendoti piangere in una prigionia senza confini, dove pensieri cupi e neri ti hanno messo alla catena. 
Tu prigioniera dentro ad un vuoto pieno del Tutto in cui cercarti e ricrearti...
Sì mia cara, per tante vite hai solo dato credito a falsità su te stessa e sull'amore. Ma Tu sai, Tu vedi, Tu senti.
Sì adesso Tu puoi... puoi lasciare andare i vecchi drappi e rivestirti di gioia.
Anima bella ricorda chi sei: Tu sei Luce, Tu sei Amore, Tu sei Armonia, Tu sei Vibrazione Divina, Tu vivi nel Cuore di Dio, Tu vivi nel Suo Cuore!"

E ti ricordo gli incontri di Luce che si tengono con le meditazioni del giovedì alle 21:30.

Meditazioni LAAV anima

Sono online, aperte e gratuite, per praticarle iscriviti qui

LAAV: Dimensione di auto guarigione

Buona vita 

Gabriella

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
11039246 1443606622621684 7841529799333209682 n
 
Esiste per te il campo delle infinite possibilità? Per me Sì e si chiama Campo del Cuore, ha altri nomi, Campo morfico, Akasha.... ma in fondo si parla della stessa cosa. 
Il Campo del Cuore è il "non luogo senza tempo" dove tutto si può compiere indipendentemente da quello che la mente ritiene vero e possibile.
E' quando questo campo non riesce a espandersi che ci sentiamo limitati, imbavagliati, sconfitti e soli. Sono le ferite nel cuore ad impedirci di vedere, respirare e cogliere il campo dei miracoli in cui siamo immersi.
 
Ogni punto buio e doloroso della nostra vita evidenzia, ci fa vedere una ferita, un buco, un graffio nel cuore. Ma siamo qui ora per guarire noi stessi, e la Terra è il posto, la densità più adatta per mettere in luce le ombre che ancora si agitano dentro. Fantasmi che sussultano al più piccolo rumore, scheletri nell'armadio che vagano per le stanze quando meno ce lo aspettiamo, arrivano per farci comprendere quanti e quali miraggi abbiamo finito per credere veri, fino a farli diventare la nostra unica realtà.
 
La sofferenza non è amore ma ego ferito.. Può essere difficile stanare le menzogne, sfatando ciò che falso e corrotto è ancora dentro noi stessi, ma credo che se siamo qui è perché abbiamo la forza, il coraggio e la possibilità di farlo! Questa intelligenza intuitiva che si chiama Amore ci permette di attraversare i deserti, valicare le montagne e circumnavigare il pianeta, può tutto! Occorre smettere perciò di vedere il Cuore come l'organo bersagliato dalle freccette della vita, bensì come il campo delle infinite possibilità per creare il nuovo mondo, una nuova vita: ossia il motivo per cui siamo qui!
 
Qui sul sito mi piace dare degli input, degli spunti di riflessione a chi viene a leggermi, ma il grosso del mio lavoro lo svolgo con una formazione continua e approfondita attraverso Dimensione LAAV, una vera palestra di apprendimento delle Energie del Cuore con molte iniziative, ad esempio una tra queste è la Meditazione di Luce che si tiene ogni giovedì sera alle 21:30, èd è aperta a tutti, libera e gratuita.
Se vuoi saperne di più, se ti interessa scoprire come accedere al Campo del Cuore per rafforzare le Energie di Luce e Amore iscriviti al gruppo fb LAAV: Dimensione di auto guarigione.
 
Buona vita ... LAAV you
Gabriella
 

 

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

11071700 1440008579648155 1283970201000676508 n

E' quando piove forte forte, e non se ne può più, che bisogna sentire il caldo abbraccio del sole. 
E' quando c'è un temporale con fulmini, grandine e si ha paura, che bisogna pre-vedere i colori dolci ed entusiasmanti dell'arcobaleno!
Perchè nell'appisolarsi dell'autunno sono contenuti la rinascita e il risveglio della primavera.
Ma l'alternarsi delle stagioni è una metafora perfetta anche per la vita umana.

Tutto è già nel suo opposto, e la vita con i suoi alti e bassi ci mette nella condizione di fermarci sulla sponda meno gradevole se continuiamo a proiettarla nella mente come unica possibilità. Ci sono anime che stanno vivendo il grigiore di un lungo inverno da molte vite, a loro sembra impossibile che esista altro, oltre il loro gelido e freddo giardino spoglio. Non riescono a vivere e a godersi la primavera e l'estate, perché imprigionati in schemi percettivi di rinuncia, solitudine, paura, perdita, afflizione.

Tutto scorre e tutto è. C'è bisogno di fare esperienze diverse per imparare ad accettare che a volte piove, a volte c'è il sole... ma tutto è perfetto. Sono i nostri sensi a dare un significato, un giudizio a ciò che accade, in base ai metri di paragone e di rappresentazione mentale ed emotiva che abbiamo dentro. 
Accettando la perfezione della vita, cessando di considerarla ingiusta o sbagliata le cose smettono di essere giudicate da filtri percettivi che vedono in modo limitato e confuso.

Ci sono delle cose che volevamo a tutti costi fare, o avere e poi ci siamo resi conto nel tempo che meno male non si sono avverate? Forse si, per fortuna! 

Come si può sapere cosa nascondono certi fatti della vita?
La morte del bruco rappresenta la nascita della farfalla.
Mai tutto il male viene per nuocere. 
Per una porta che si chiude si apre un portone.
Dio non ti porta mai un problema che tu non possa superare.
E potrei elencare altri modi di dire che raffigurano bene che ci sono motivazioni e spiegazioni che i nostri sensi non possono comprendere oggi, ma forse domani sì!

Perchè può essere difficile uscire da uno stato di sofferenza? Perchè ci si lega ad esso non credendo sia possibile uscirne! La mente umana a volte, spesso, è strana...non vede ciò che è evidente e sotto gli occhi di tutti: non può piovere per sempre e dopo la pioggia ritorna sempre il sereno.

Questo non è un luogo comune ma è semplice realtà che si manifesta in tutti gli stati dell'essere, e non solo in quello atmosferico, ma continuare a vedersi piovere addosso ci porta ad uscire sempre convinti che debba piovere per sempre sulla nostra testa: avete presente la nuvoletta di Fantozzi?

Ebbene quella sì che continuiamo a mantenerla in vita con pensieri, energie, atteggiamenti e credenze di disfatta, vittimismo, sofferenza gratuita e quant'altro. Evviva il sole interiore che per fortuna esiste sempre anche quando non lo vediamo..

Accettare di non sapere tutto e di non avere la ragione in tasca può essere una strada per uscire dal giardino della tristezza e dell'impotenza. Fidarsi di un'Intelligenza Superiore che non gioca a battaglia navale con noi può essere una soluzione per vedere e vivere la vita in modo diverso.

Ritroviamo il nostro arcobaleno! 

Gabriella