Femminino Sacro: Celebrazione

Celebrazione del Femminino sacro è stato creato da Gabriella

Cerimonia celebrata a Torino l’8 marzo 2013 in occasione della festa della donna. La serata ha avuto come tema “Rinascita e riconciliazione del Femminino sacro“.

Femminino Sacro – Premessa

[…] Tutto quello che ascolterai è stato ispirato dalle dimensioni superiori di coscienza, dai Maestri e dagli Arcangeli. Non ho seguito nessuna traccia o programma perché come sempre tutto si realizza si manifesta in diretta davanti a me così come per il pubblico.

Tengo a dire questo perché si sappia che non c’è una costruzione mentale nei miei incontri, non ho scalette o programmi. Sono l’interprete di Vibrazioni e Frequenze che prendono corpo, voce e vita davanti a me all’istante, quindi tutto nasce spontaneamente in base a chi ho di fronte e quello per cui c’è bisogno che si lavori o si faccia.

Ho quindi canalizzato ogni parola che ascolterai oltre che il cerimoniale di rinascita e riunificazione del femminino sacro per cui questo audio contiene le frequenze LAAV.

Femminino Sacro – Introduzione

[…] Questa vuole essere una celebrazione del femminino sacro, ma non vuole essere una serata in cui vi racconterò tutta la storia del femminile e tutto quello che il femminile ha vissuto, perché tante cose le sappiamo già.

Quindi non aspettatevi una conferenza, perché non sarà una conferenza sarà qualcosa di molto molto diverso, anche perché credo che in questo momento tutti quanti noi le energie maschili e femminili le stiamo sperimentando perfettamente.

Questo vuol dire che tutti quanti noi già solo di oggi abbiamo potuto vedere quanto l’energia maschile è stata dominante. Quando abbiamo messo la quinta e siamo partiti, e quando magari abbiamo detto “riprendiamo un attimo fiato”, perché c’era questa parte un po’ più femminina che chiedeva tregua.

Questo femminino è sicuramente un energia che stiamo rendendoci conto tutti quanti di quanto sia importante per poter vivere una vita davvero piena, realizzata e felice.

Quindi, in questa celebrazione ci saranno tante cose che accadranno in misura di quanto voi vi permetterete di sentire.

Siamo veramente uno con due parti dentro che ahimè sono molte volte in lotta. Io credo che la sofferenza di qualunque genere nasca quando queste due parti si mettono una contro l’altra.

Tutte le volte che soffrite: può essere una pena perché avete perso qualcosa o perché non avete ancora raggiunto qualcosa, è perché queste parti stridono insieme.

Anche perché noi siamo nati per poter essere uniti dentro e questa separazione, questa famosa caduta che tanto abbiamo sentito raccordare da preti, teologi esperti di metafisica e quant’altro, è perché siamo alla ricerca di quest’altra parte di noi che si è staccata.

Quindi sono contenta che ci siano anche degli uomini…le donne vengono con il loro femminino ma altrettanto i maschietti […].

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui