Maestria

Maestria

  • 5 spunti per conoscere se stessi e meditazione guidata per lasciare andare

     

    Conoscere se stessi e riscoprire l'Anima oltre gli inganni e le illusioni della mente

    Chi siamo? Cosa siamo? Uno nessuno e centomila! Come frammenti di una sola Anima viaggiamo nelle profondità degli abissi emozionali, vaghiamo nei deserti dell'inconsapevolezza, sorvoliamo le vette della dimenticanza di sé, cercando... la Conoscenza!

    Al tempo stesso ci illudiamo di avere noi la verità in tasca, credendo di essere quelli che hanno ragione, che sanno tutto... ma cosa c'è da sapere? La sazietà è più importante del digiuno? Il pieno ha più significato del vuoto? Il giorno vale più della notte?

    Nell'illusione di sapere e di scegliere il meglio, continuiamo a dimenticarci di noi e di respirare la vita.

    Quanto è automatico difendersi e attaccare, fuggire e nascondersi, ma esiste altro? Ci sono altre modalità di leggere ed interpretare la vita? Secondo me sì: forse vale la pena cercarle tra gli alberi della mente e iniziare un percorso di esplorazione tra le fronde dei propri pensieri.

    Nel voler conoscere se stessi, si scopre tanto quando si decide di fare silenzio per poter ascoltare le voci che si insinuano nella testa. Queste voci parlano dialoghi antichi interpretando la parte del giudice interiore, del censore, che attaccano e pretendono di avere ragione e di farti sentire un capro espiatorio.

    Ma quando finalmente le ascolti e le guardi con occhi nuovi, scopri che non sono te, che sono solo aria che si muove... e tu puoi con una spinta consapevole sospingerle fuori dal bosco, fuori dal tuo paesaggio.

    Conoscersi e riscoprirsi: 5 spunti

    1. Tu sei il maestro del tuo respiro, tu sei il governatore della tua terra: tu solo scegli chi e cosa incontrare, puoi sperimentare le vette della tua magnificenza o gli abissi della separazione da te e da Dio.

    2. Tu stai facendo esperienza di te stesso per comprendere chi sei veramente e per scoprire come agisce la creazione in te e attraverso te.

    3. Tu e solo tu sei l'unico artefice dei tuoi stati d'animo.

    4. Tu inviti a corte i personaggi a te necessari affichè vada in scena la tua rappresentazione.

    5. Ti sei ricoperto con una pelle d'orso che nasconde la tua vera identità, la tua essenza; ti sei adombrato di tenebra per poter ritrovare la Luce Divinache è in te e ti dà la vita, per riscoprire quanto sia immenso il potere dell'Amore!

    Cosa lasciare andare per dare voce all'Anima

    Lascia andare le convinzioni limitanti e ciò che da tempo hai creduto essere importante, ma che invece ti sta impedendo di ritrovare te stesso! Lascia andare ciò che è un peso per l'anima, e senza attaccamenti prendi un bel respiro e rinasci perchè è nello Spirito e dallo Spirito che tutto si compie!

    Ti sei identificato con le tue credenze, i tuoi pensieri e le tue emozioni credendo che fossero per l'appunto i tuoi, o peggio ancora fossero TE! Tu non sei quello che passa nella tua mentee nei tuoi corridoi energetici.

    Se non riesci a lasciarti andare è perchè hai fatto l'associazione che le cose che provi, senti o hai sentito, addirittura ti appartengano, ma non è così! Tu sei un Essere infinito dotato di un grande potere, quello di creare un universo di Luce e Amore. Non ci credi? Comincia a smetterla di identificarti con pensieri e emozioni dolorosi che ti attraversano: proprio perché sono forti rischiano di farti restare attaccato/a ad esse!

    Spero tu abbia capito quindi che una soluzione per uscire dall'inganno della mente è scoprire che possiamo dissolverlo semplicemente non identificandoci più in esso. Ogni respiro racchiude l'essenza di Dio, nello spazio tra i pensieri si nasconde la pace, nelle pause del respiro si nasconde l'eternità.

    Meditazione guidata per andare oltre la mente

    Un altro aiuto che voglio darti è la Meditazione LAAV "I sassi", da me canalizzata appositamente per permettere di lasciare andare pesi e zavorre che stanno appesantendo il proprio cammino. Tante persone che l'hanno sperimentata mi hanno comunicato della sua efficacia e l'hanno ripetuta più volte, puoi ascoltarla direttamente da qui farmi sapere com'è andata con un commento:

    Buona meditazione e tanto LAAV (Luce Amore Armonia Vibrazionale)!

    Gabriella :-)

    Se ti è piaciuto l'articolo dedicato al Conoscere se stessi e al lasciare andare pesi e preoccupazioni, clicca sul seguente link per ricevere via email gli aggiornamenti di Sentiero LAAV
  • Assumersi piena responsabilità: perché farlo

    L'importanza della completa responsabilità di se stessi e delle proprie scelte

    Nel Sentiero LAAV tracciato dai MAESTRI per farci giungere alla nostra Maestria interiore ci sono diversi passi da fare, ma se vogliamo arrivare in cima alla montagna occorre innanzitutto mettersi in cammino, e passo dopo passo si arriva al traguardo.

    La Maestria è la Coscienza di se stessi. Ognuno di noi è animato dall'Essenza dello Spirito, l'Uno che si rivela nella molteplicità delle forme attraverso una realtà apparente che vuole essere svelata!

    In questo post riporto le parole che hai udito nel primo audio che hai avuto in dono per esserti registrato sul sito. Se non lo hai ancora ricevuto richiedilo da qui.

    Il passo che percorriamo oggi è a mio avviso determinante per avvicinarsi alla Maestria interiore. Penso che ognuno di noi nel percorso verso se stessi debba prendersi la piena responsabilità di ciò che sceglie e di ciò che vive. Per poter cambiare le nostre vite è fondamentale spostarsi dalla staticità, che è nemica del rinnovamento e dell'evoluzione.

    Quante più persone sapranno assumersi la piena responsabilità di ciò che stanno vivendo, tanto più l'intero sistema ne gioverà, perché non serve incolpare Tizio, Caio, Sempronio. Non c'entrano niente gli altri, tutto avviene unicamente dentro noi stessi, invitiamo gli altri a impersonare i ruoli che ci occorrono per vedere e scoprire i nostri tallone di Achille, perchè solo così possiamo correggere il tiro ed evitare altri scontri contro i mulini a vento.

    Nella nostra esclusiva Matrix tutto si compie e ad ogni istante noi soli abbiamo il potere di invertire la rotta e quindi di veleggiare verso altri lidi. Tutto dipende da noi: preferiamo quindi vivere inconsapevoli e sbandati oppure scegliamo di guidare la nostra vita con metodo e disciplina interiore? Preferiamo avere ragione o capire cosa ha causato una certa situazione?

    Certo, è molto più facile continuare sulla solita vecchia strada ma, se vogliamo ottenere qualcosa di diverso, si deve spostare l'angolo della nostra visuale. Solo vedendo le cose da un'altra prospettiva si riesce a controllare l'assetto del volo.Gli altri quindi sono solo uno specchio di ciò che ci frulla dentro e dovremmo ringraziarli perché senza di loro non sapremmo come siamo fatti veramente, quali sono le nostre credenze limitanti, cosa ci sta bloccando!

    Ognuno si riflette nell'altro, così da poter cogliere quegli aspetti e note stonate che gli appartengono in prima persona o lo condizionano, e quindi su cui lavorare per integrarli pienamente e armonicamente. Senza uno specchio non sapremo mai se abbiamo una sbavatura sul viso o se un vestito ci sta bene. Le persone che incontriamo sono specchi preziosi per farci riflettere e su cui riflettere ciò che siamo.

    Ti consiglio di prendere un quaderno da dedicare agli appunti di questo viaggio. E' importante fermare le parole, i pensieri, le sensazioni che questo percorso origina, se vuoi puoi anche disegnare, incollare immagini e riportare in modo creativo quello che accade in te sul Sentiero.

    Medita su quello che hai letto utilizzando la meditazione che ho scelto per te e che ha per titolo: "La sfera di Luce".

    Se questa meditazione ti è piaciuta e vuoi praticare con me puoi farlo iscrivendoti nel gruppo facebook 
    Noi meditiamo in LAAV il lunedì e il giovedi alle ore 21:30 ci incontriamo per meditare insieme ognuno da casa propria.

    Che la Luce l'Amore l'Armonia Divina riscaldino il tuo cuore.

    LAAV you

    Gabriella

  •  

    Realtà illusione velo di Maya

     

    Realtà e illusione: e se la nostra vita fosse al tempo stesso entrambe?

    Il Sentiero verso la Maestria interiore è un percorso che necessita di fondamenta solide. Ecco perchè oggi, dopo il post della settimana scorsa sul potere e valore di assumersi le proprie responsabilità, te ne propongo un secondo da tenere molto in considerazione: il senso delle lezioni e dei drammi ripetuti! Leggi attentamente, e medita sulle mie parole...

    Siamo come cellule di luce. Ognuno trasporta se stesso muovendosi in autonomia e libertà nell'universo multipercettivo e multidimensionale. Guidàti da ciò che vibra in noi, dal nostro livello di coscienza, da ciò che scopriamo di noi stessi, della vita e di Dio, impariamo a conoscere chi siamo e l'immenso potere che il Divino ci ha consegnato come co-creatori di mondi.

    Nel nostro viaggio incontriamo strati e stati differenti di realtà, dove ognuno sembra essere l'unico vero e assoluto livello di esistenza. In ognuno ci immergiamo fino al midollo, incarnando esperienze, lezioni e avventure che ci servono per farci evolvere e salire al livello successivo di coscienzae quindi di realtà!

    Ogni qualvolta una cosa non viene capita, interiorizzata e armonizzata si ripete il gioco, si rifà lo stesso giro.
    Come in una giostra si rivedono così gli stessi scenari, le stesse problematiche, sembra tutto uguale, e in effetti lo è! Dare ogni volta la medesima risposta ad un quesito significa rifare lo stesso test crocettando sempre le stesse caselle... sembrerebbe illogico vero?

    Eppure lo facciamo, e magari da più vite. Come dire che stiamo ripetendo sempre le stesse storie. Stesse scenografie, stesse sceneggiature, stessi attori! Come fare per accorgersene? E cosa fare?

    Se ti sembra che certi eventi siano un appuntamento ripetitivo allora probabilmente stai girando in tondo per trovare una via di uscita. Come in un labirinto, ci muoviamo a tentoni, andiamo a sbattere contro muri invalicabili, cerchiamo di uscire da aperture troppo strette, e questo può causare davvero molto dolore.

    Non vedere, capire e sapere sono segni di ignoranza, troppo spesso si ignorano come vanno realmente le cose!
    L'ignoranza crea dolore e trattiene nel labirinto, generando trappole infernali...

    Svegliarsi e comprendere il velo illusorio di questa dimensione,cosiddetto Velo di Maya, ci fa apparire le cose sotto un altro punto di vista. Ricordi la famosa prima scena cinematografica con il treno in corsa diretto verso gli spettatori in sala? Scapparono tutti terrorizzati, credendolo vero!

    Facciamo anche noi così, spaventati dai mille ricatti terreni... Però solamente restando fermi e immobili, smettendo di fuggire di fronte alla paura, guardandola invece bene in faccia, affrontandola, possiamo far fermare il giro di giostra e tranquillamente scendere.
    Coraggio e fede sono strumenti utili, direi indispensabili per uscire dalle trappole del labirinto.

    Qualunque cosa si presenti davanti possiamo scegliere di rispondere con paura o con amore.
    Tutto accade per facilitarci il crocettare altre caselle nei test, scegliendo altre reazioni, pensando nuove soluzioni.

    L'Universo e la vita ci sono ispiratori e consiglieri, smettere di crederli cospiratori e nemici può essere una nuova risposta, e nel Percorso verso la Maestria è fondamentale la capacità di decodificare i segni della vita!

    Per questa settimana poniti in un atteggiamento di osservazione, accogli ciò che si manifesta davanti a te, ciò che vedi, senti, percepisci, ascolti: fallo senza osteggiarlo, o almeno cerca di farlo ma non troppo.

    Per ora è tutto, la prossima settimana ci sarà il seguito di questo post!

    Arrivederci e LAAV you

    Gabriella

  • BUON ANNO!! Il viaggio nella maestria interiore continua anche nel 2017 :-)

    Il mio invito per questa settimana è quello di coltivare la gentilezzaverso noi stessi e il prossimo. Voglio lasciare un vademecum affinchè ogni giorno possiate riflettere e meditare su una particolare qualità della gentilezza.

    Chi ha già fatto questo percorso con me su facebook può ripeterlo ancora utilizzando per ogni giorno i suggerimenti che via via vi darò ancora da lì, seguitemi quindi sul mio profilo e nel gruppo di Dimensione LAAV. Più siamo gentili con noi stessi e più il mondo ci risponderà con gentilezza, come un eco e uno specchio la vita ci risponde!

    Ciascuno può scegliere come comportarsi con se stesso e verso i propri presunti errori: torturandosi oppure amandosi.Amare qualcuno significa dirgli quello che si pensa sì, ma con gentilezza senza ucciderlo, questo vale anche con le parole!

    Ma a volte con noi stessi invece siamo così spietati e ci facciamo del male, come conseguenza riflettiamo questo anche sugli altri aggredendoli, scaricando su di loro la nostra rabbia, inquietudine, paura, insoddisfazione.

    Ogni giorno pertanto cerchiamo di monitorare le nostre energie e di scoprire cosa si muove dentro di noi, perchè sono queste le forze che ci stanno portando nel bene oppure nella sofferenza.

    Prestiamo attenzione a ciò che accade in noi perchè "la gentilezza è un'attività rivoluzionaria, è amore, rispetto, armonia, pace, salute, è un talento Divino da coltivare e fare nostro." Torturarsi e immolarsi non hanno senso in una dimensione di vero amore, fare agli altri solo quello che si vorrebbe venisse fatto a noi stessi è sempre un comandamento attuale e perfetto, certamente non facile ma se siamo scesi sulla Terra è senz'altro per ottime ragioni!

    Ogni giorno quindi entra in risonanza con l'immagine del giorno e LAAVoraci su.

    Se vuoi qualche aiutino in più chiedi la mia amicizia su fb da qui, ed entra nel gruppo Dimensione LAAV 

     

    gentilezza

    2017 42017 52017 62017 112017 152017 9

     

    Voglio comunicarti che sabato 4 febbraio 2017 terrò un nuovo seminario LAAV a Torino, lo dedicherò a qualcosa di importante per stare bene in corpo, mente e anima: Riconciliazione e Riappacificazione con se stessi e il mondo!

    Dedicherò un post specifico la settimana prossima, per adesso ti faccio ascoltare il mio invito in radio.

    Ascolta Presentazione e invito al seminario LAAV del 4 febbraio" su Spreaker.

    Il seminario si terrà presso: Centro Brahma Vidya, Via Vandalino 72/28 . Torino

    Telefono:011 411 9849 - 334 3145040,
    14:30 / 18:30

    LAAV you, Gabriella

    Se ti è piaciuto il post La Settimana della Gentilezza puoi lasciare pure un commento qui sotto o condividerlo su facebook :-)

  •  

    Lo Spirito del Natale

    Lo Spirito del Natale e la sua magia.

    Dicembre è arrivato e con esso lo Spirito del Natale, che è qualcosa di magico: non è legato al consumismo e alle esagerate espressioni di sfarzo a cui questi ultimi decenni ci hanno abituato, ma è altro. Significa sentirsi uniti in un sorriso, in un abbraccio; sentire che i cuori possono parlare e dialogare indipendentemente dalle distanze, dalle presunte barriere di spazio e tempo che sono pure illusioni della mente di superficie.

    Nel viaggio verso il Natale cerca dunque di trovare la Forza della Luce, che è una presenza costante e imperdibile nonostante gli sforzi dell'ego di offuscarla! Questa Luce potrai trovarla nel tuo Cuore. Lo vuoi, vero? :-) Ecco come puoi fare.

    Visualizza te stesso bambino in un Natale di quando eri piccolo, chiudendo gli occhi rivedi e risenti la magica armonia, i suoni, i colori, i profumi, le sensazioni che avevi e di cui godevi a quel tempo. Stai qualche istante immerso in quel passato, vediti dentro alla classica palla di Natale con la neve che scende. Sentiti avvolto, protetto, amato.

    Ricrea quella magica sensazione di quando si crede ancora che tutto è possibile, che si può diventare ciò che si vuole; ritornare bambini fa bene, e le feste con le luci e i colori scintillanti dovrebbero servire anche a questo: a farci gioire intensamente di poche semplici cose.

    Sappi che ricordarle significa ricrearle! E se non trovi nulla nella cassetta dei ricordi non è mai troppo tardi per dipingere una nuova scena natalizia, quella che il tuo cuore ha sempre desiderato vivere!

    Siamo qui come Figli della Luce che devono ricordare, ritrovare e riappropriarsi di conoscenze antiche, di beni e tesori nascosti: un Cuore innamorato della vita sia il tuo prezioso dono sotto l'albero di Natale!

    Così come ogni albero ha in punta una stella, così c'è una stella nel tuo cielo. Sta a te alzare gli occhi in alto per vederla cercandola tra tante altre, sì perchè il cielo è pieno di stelle ma solo una è la cometa.

    Che tu possa ritrovare la stella cometa nel cielo del tuo cuore e possa seguirla con fede e fiducia, non lasciandoti fuorviare da interferenze e agguati, paure e incertezze. Per ogni creatura di questo pianeta l'Avvento 2016 possa essere foriero di rinascita, quella che la Terra sta aspettando da tanto tempo.

    Il Seme Divino diventi sempre più rigoglioso, nutrito e rafforzato, coccolato e cullato nella nostra grotta interiore.

    Il Cristo Salvatore deve nascere dentro, perché ogni cosa si compie nel nostro mondo interiore. Illumina quindi la tua vita, amala, amati, cosicché per te ogni giorno possa essere Natale!

    Buon Avvento in LAAV

    Gabriella

    Se ti è piaciuto "Lo Spirito del Natale: Avvento in LAAV" puoi lasciare un commento qui sotto e/o condividere il mio post su facebook :-)
  • Luce nella notte buia dell'anima: Messaggio dei Maestri

    Superare la notte buia dell'anima e le prove della vita

    Il viaggio nella Maestria interiore è appena iniziato e ciascuno si sta domandando di sicuro delle cose in merito. Ognuno si è iscritto a questo percorso per motivi differenti eppure simili: stiamo tutti ricercando la libertà di essere noi stessi, di manifestarci nella libertà, nella pace e nel rispetto reciproco.

    Vogliamo essere creativi manifestando e realizzando al meglio i nostri talenti naturali, per portarli in dono come contributi per una vita migliore per noi stessi e il prossimo qui su questo pianeta. Tutti abbiamo dei talenti da esprimere, doni da condividere e in questa incarnazione sulla Terra desideriamo riprendere ciò che non comprendiamo, oppure non ricordiamo più di avere, di essere.

    Forse i nostri beni li abbiamo persi, dimenticati in qualche stazione del passato, e la nostra Maestria è come un gioiello prezioso che, come in ogni favola che si rispetti, è custodito da draghi, orchi o giganti, così anche i nostri tesori sono custoditi da forze e forme scure che ci impediscono di riprenderli e farli nostri con facilità.

    Ecco perchè voglio condividere con te il bellissimo messaggio che mi è arrivato dai Maestri di Luce, le Entità oltre il nostro spazio-tempo, che vivono, sono e parlano la lingua dell'Uno, essendo in una dimensione oltre la dualità. Il messaggio che ascolterai è stato canalizzato durante la diretta su Radio Sentiero LAAV giovedì 8 settembre, in occasione della puntata di inaugurazione del nostro nuovo gruppo Facebook di meditazione Online che si chiama "Noi Meditiamo in LAAV" (questo è il link per iscriverti se vuoi meditare con noi).

    In questa canalizzazione di soli 22 minuti Loro ci parlano di grandi temi, quali il buio e le prove della vita, la notte buia dell'anima e come superarle, ma insieme alle parole ci fanno dei doni: un "intervento" particolare sui nostri corpi di dolore per rimuovere quello che ci fa ancora male, e inoltre in dono ci portano e ci lasciano "qualcosa" di meraviglioso! 
    Trovi qui sotto le due versioni del Loro messaggio, quella in radio

    e quella su Youtube

     

     

    Se puoi ascolta con le cuffie affinché le Loro vibrazioni possano entrare meglio e ancora di più nel tuo profondo.

    Ti auguro un incontro meraviglioso con la Luce e l'Amore del tuo Maestro!

    Se desideri tenere conservato il materiale di questo percorso puoi stamparlo, e inoltre puoi prendere un quaderno in cui scrivere i tuoi appunti di viaggio! 

    Buona vita e tanto LAAV

    Gabriella


    P.S. Se vuoi puoi commentare qui sotto se hai un account Facebook, oppure scrivermi dalla sezione contatti qui sul sito. Sentiti libero di condividere questo post con chi pensi che sia interessato.

     

  •  Il significato del dolore

    Cogliere il significato del dolore

    Finché non si riesce a vedere il significato del dolore, esso rimarrà conficcato nel cuore come una spina che continua a muoversi dentro. Sono tanti i dolori che un essere umano deve sopportare: dalla nascita alla morte infatti egli può incorrere in eventi che possono far male, anche molto male.

    Non solo dolori fisici o malattie ma anche preoccupazioni, ansie, frustrazioni, turbamenti e angosce sono in grado di lasciare un segno altrettanto forte della loro presenza.

    Ma perché soffriamo? Perché solamente davanti ad un dolore, ad una crepa nell’anima, possiamo trovare la forza per cambiare, scoprendo in noi nuove capacità, nuovi atteggiamenti che ci distolgono dai vecchi schemi impietriti dentro.

    Il dolore può rivelarsi una benedizione

    Il dolore cambia, il dolore trasforma, ma cosa ce ne dobbiamo fare dopo? Come possiamo smaltirlo dopo che è stato vissuto, dopo che ci siamo messi alla prova e abbiamo superato i giorni delle sfide e dei conflitti? C’è un luogo in cui scaricarlo?

    Il dolore esiste e vive in luoghi segreti nell’anima, ed è da lì che agisce, che sussulta o grida per farsi notare, per dirci che c’è, ma non per scavarci ancora dentro nuove sofferenze o malesseri sotterranei, in cui farci smarrire come dentro un labirinto, bensì per stimolarci a trovare una nuova via, per trasformarsi e trasformarci in qualcosa di nuovo, di più sano.

    Tutto evolve nell’universo! Perché dunque il vecchio dolore e le sue energie antiche dovrebbero essere da meno? Il dolore infatti cerca ripetutamente di riemergere per trovare una nuova identità, una nuova collocazione nella scia dei ricordi.

    Chi ha avuto un figlio conosce i dolori del parto, eppure nonostante tutto le donne continuano a partorire, e non sempre solo una volta. Perché continuare se fa così male fare un figlio? Perché sanno che dietro a questo dolore c’è un senso e ogni madre dimentica la fatica, il sudore, la paura, gli sforzi … il dolore, quando tiene suo figlio tra le braccia!

    Ecco perché dovremmo fare la stessa cosa anche con altri dolori, con altri ricordi di sofferenza. Si inizia finalmente a portare luce nel buio soffocante del dolore quando si comprende che a tutto c’è un motivo, anche se sconosciuto: quando si accetta che siamo sulla Terra per trasmutare antichi dolori in amore incondizionato, nessun dolore è inutile!

    Si dice spesso: il tempo porta la guarigione e attutisce i ricordi, ma quanto si riesca a guarire dipende solo da noi, se riusciamo a dare un senso a ciò che abbiamo vissuto, se lo accettiamo come elemento di un Progetto finalizzato alla nostra evoluzione come Esseri di Luce, allora la rassegnazione si trasformerà in saggezza, e lasceremo andare il dolore, perché non ci servirà più. Lo avremo trasformato!

    L'importanza della Fede per andare oltre il dolore

    Tutto ha un senso, spesso non riusciamo a trovarlo, ed è in quei momenti che la Fede diventa l’unico faro: l’uomo vorrebbe comprendere i piani di Dio, ma questo non è possibile, sfidare la vita in un braccio di ferro porta ad una sola conseguenza: ci si rompe!

    La sofferenza continua e inconsolabile diventa il terreno fecondo per l’infelicità e la morte. Il dolore arriva per toglierci da una situazione di stallo e con la nostra reazione di amore per noi stessi e per gli altri possiamo permettere alla vita di fare il suo corso, di deviarci in un nuovo cammino!

    Lo squarcio nell’anima è il dolore più acuto che si possa vivere, ed è dovuto al risentire sempre e costantemente le stesse ferite che si conficcano nel cuore.

    Occorre quindi fidarsi di Dio e dei suoi Progetti: saremo così in grado di lasciare andar via i ricordi dei dolori passati e di prepararci ad un futuro di pace, in un continuo presente di affidamento e accettazione.

    Buon cammino sul Sentiero della Maestria!

    LAAV you

    Gabriella

    Se ti è piaciuto il post sul tema "Il significato del dolore e come uscirne", potrebbe interessarti anche Perché essere infelici e soffrire non è amore?

  • la sofferenza non e amore

    Tutto ciò che origina l'infelicità e la sofferenza non è amore

    È per farci cambiare dentro che le situazioni che viviamo ci fanno sperimentare sofferenza. Lo fanno per invitarci a uscire dal dolore e non per continuare ad alimentarlo. L'amore porta gioia, il non amore fa soffrire, e non stando bene nella sofferenza siamo stimolati a cambiare per scegliere così finalmente il vero amore.

    Lo ricerchiamo con tutto noi stessi, con corpo, mente ed anima, perché vogliamo stare bene ed essere felici, quindi attraverso la sofferenza il non amore ci porta al conflitto per spingerci a dirigerci oltre, verso altri lidi. E' il non capirlo che ci fa perpetuare schemi di comportamento ripetutamente inadeguati e distorti.

    Bruciarci con il fuoco dovrebbe insegnarci a non toccarlo più, invece impariamo ad adattarci, perché l'istinto di conservazione ha richiesto per lunghi millenni l'adattamento ai dolori, alle sofferenze più grandi per poter continuare a vivere, e così abbiamo ritenuto che fosse naturale la sofferenza ed impossibile viverci senza.

    Ha prevalso la nostra natura animale, sappiamo infatti che alcuni animali sono costretti a sopravvivere in gabbia o in cattività, lontani dai loro habitat ideali. L'uomo ha applicato agli animali lo stesso genere di trattamento che ha riservato a se stesso. L'uomo purtroppo continua a credere che l'amore significhi sofferenza e che debba lottare per averlo. Non è così: l'amore è un diritto di nascita, un bene imprescindibile del genere umano.

    Noi, in quanto figli di Dio, siamo figli dell'amore, ma perché tutto questo non viene compreso e vissuto naturalmente? Perché ci sono uomini e donne che invece lottano, soffrono ed arrivano ad uccidere e ad uccidersi per amore? Perché nella mente e nel cuore umano scorre uno strano virus che lo ha reso sordo e cieco di fronte all'amore come sentimento di bellezza, verità, armonia, giustizia, nei confronti della vita.

    L'uomo è schiavo di automatismi che lo rendono soggiogato dagli impulsi e dalla paura. L'uomo non si accorge che per essere libero deve volere di più e smettere di credere che la vita sia solo un luogo di patimenti e di dolore. Deve riscoprire la propria natura divina.

    L'uomo deve capire che non potrà mai essere felice se non si concepisce unito alla Terra e ai suoi fratelli. Siamo Uno. Possiamo cambiare il mondo solo se lo crediamo possibile e se iniziamo prima con il cambiare noi stessi.

    Ama il prossimo tuo come te stesso

    Non esiste un messaggio più bello e vero. Vivendolo pienamente si possono fare tutte le trasformazioni alchemiche necessarie al compimento di quello che il Divino ha concepito per l'uomo: che viva libero e felice. Illuminante è la via del Tao: l'Uno contiene già l'altro ed è dall'achimia delle parti che si ritorna al Tutto. Noi siamo già tutto ma finché non lo scopriamo ci percepiamo isolati, separati e distaccati dalla fonte.

    Noi siamo un frammento di Universo che sta percependosi solo e abbandonato, ma non esiste nessun rifiuto da parte di Dio, siamo solo noi a determinare il tipo e il livello della nostra percezione dell'Essere. Quindi nella misura in cui possiamo lasciare andare l'idea della separazione e della chiusura in un mondo solo nostro, così possiamo riuscire a tornare a risentirci parte di un Universo che ci contiene e ci sostiene sempre.

    Dio vuole per noi il meglio, perché siamo suoi figli e come ogni Madre – Padre desidera la nostra massima felicità, ma noi siamo come il figliol prodigo, che solo dopo aver sperperato i suoi averi decide di ritornare a casa.

    Cosa fare per smettere di soffrire

    Alla fine dobbiamo solo affidarci a un bene più grande, che sa gestire e amministrare la vita con amore, bellezza, verità e giustizia. Tutto è un'esperienza, tutto serve. I tempi ormai sono maturi, siamo vicini all'epilogo di questi avvenimenti che ci hanno portati lontano e ci hanno fatto sentire disperati e soli.

    Stiamo tornando a Casa, ma perché questo si avveri c'è bisogno di uomini e donne capaci di andare oltre le apparenze, capaci di vedere lontano, oltre i propri limiti, oltre le cortine del tempo e dello spazio, di andare oltre i propri interessi personali e vedere oltre.

    So che questo non è semplice. È chiaro che in un mondo come il nostro riuscire a vedere la luce può essere complesso, vedere la bellezza in tante brutture può essere complicato, tuttavia gli uomini di buona volontà possono farcela a spostarsi oltre il buio e la notte. Siamo tutti qui per questo, per vivere la gioia e per agevolare coloro che ancora non riescono a trovare la via.

    Oggi siamo qui per portare il contributo dell'amore

    Solo l'amore è vero, solo l'amore è reale, ma l'uomo provato da innumerevoli eventi accumulati in tante vite ha dimenticato come amare. Ricordiamoci invece che proveniamo dall'amore, siamo immersi costantemente in esso ed è verso di esso che stiamo orientando il nostro cammino.

    I Maestri di Luce e gli Angeli stanno illuminando il Sentiero affinché noi si possa procedere più spediti e sicuri. Nei tempi bui del Kali Yuga tutto si è ricoperto di nebbia ed oggi gli operatori di luce sono chiamati a sollevare il velo di Maya. Tutto parte da Dio ma si esprime e si articola attraverso l'uomo.

    Siamo in tanti a volere questo cambiamento perché ciò è scritto nel nostro DNA, infatti la Terra sta chiamando e noi stiamo rispondendole. Tutto ciò che occorre è orientarsi verso la luce e ritrovare la forza di andare avanti, sapendo che Dio è con noi e in noi e sta muovedo fili sottili affinché il Piano si compia e tutti gli uomini possano liberarsi dall'illusione, dall'essere qui impotenti e poveri, perché tutti noi siamo creatori di realtà.

    La vera ricchezza è quella dello Spirito

    E noi siamo qui per ritrovarla, sperimentarla, viverla e consegnarla a coloro che vogliono condividerla con noi. Qui sotto trovate il video con questo mio messaggio che vuole essere di speranza, di conforto per coloro che non sanno dove andare, non sanno più se quello che stanno facendo è giusto e stanno cercando delle risposte.

    Chiedete e vi sarà dato: Dio arriva sempre al momento giusto, donando le cose giuste a coloro che le cercano con il cuore puro. Pace in Terra a tutti, e che la sofferenza non sia più di questo mondo!

  • Percorsi-dell-anima-verso-la-maestria-interiore

     

    Carissimo amico di Sentiero LAAV,

    la nostra STAGIONE insieme inizia all'insegna di una nuova "LAAVventura" :-) quindi con delle belle novità e piano piano le scoprirai tutte. La prima sorpresa è la seguente:

    - ho creato una mailing list per formare una comunità di partecipanti interessati al LAAV, persone che desiderino conoscerlo e approfondirlo meglio. Così chi entra a farne parte sarà sempre aggiornato tramite la Newsletter di tutto quello che farò, riceverà ogni puntata, post, meditazioni, incontri in radio, ecc. quindi tutti i percorsi che via via guiderò, non si perderà mai nulla perchè arriverà sempre tutto direttamente nella propria casella di posta elettronica. Inoltre iscrivendoti riceverai subito due miei OMAGGI!  Li puoi  richiedere subito cliccando qui. Trovi invece maggiori informazioni in questo post

    - Le sorprese però non finiscono qui. Se vuoi andare ancora più in profondità e approfondire i miei percorsi in modo più individualizzato, meno anonimo, più coinvolgente e personale puoi trovare su facebook un gruppo dedicato proprio a questo, che ho creato espressamente per ampliare e sviluppare i temi che tratterò più genericamente qui nel blog. Il gruppo si chiama "PERCORSI DELL'ANIMA IN LAAV" ed è riservato a coloro che vogliono iniziare o proseguire la loro esperienza in LAAV facendo il percorso al mio fianco, praticando insieme a me e ad altre compagne e compagni del Sentiero gli insegnamenti e i principi della Maestria interiore che saranno presentati e trasmessi durante i prossimi mesi.

    Visto però che non sempre e non tutti riescono, possono o desiderano fare parte di un gruppo facebook, ho deciso con la mailing list di andare incontro anche a queste persone offrendo la possibilità di seguire il LAAV in modo a loro più idoneo. Quindi ti invito a iscriverti al gruppo se sei su Facebook e desideri seguire il Sentiero in LAAV partecipando e sperimentando in modo più coinvolgente e profondo il percorso, altrimenti iscriviti solo al sito, faremo comunque il cammino insieme. Se hai bisogno di contattarmi privatamente puoi scrivermi a info[a]sentierolaav.itsostituendo [a] con la @.

    Uno degli obiettivi che mi prefiggo con le mie attività è creare una comunità sempre più connessa con il Cuore magnetico dell'Amore, l'Uno, in modo da vivere sempre di più il senso profondo del Divino in noi. Ti ringrazio fin d'ora per voler aderire al mio progetto, per essere con me in questo nuovo viaggio dell'anima.

    Che con l'aiuto di Dio la pace diventi realtà e che Luce e Amore discendano sempre più copiosi sulla Terra e su tutte le sue creature.
    Con un abbraccio luminoso e amorevole, LAAV you!

    Gabriella

  • Verso la Maestria interiore inizia il viaggio 2

    Ecco ci siamo: inizia il viaggio, buona partenza! Una nuova esperienza LAAV sta aprendo i cancelli e siamo tutti invitati ad entrare per andare a scoprire cosa c'è oltre la nostra apparenza.

    C'è qualcuno che è già pronto in prima fila e zainetto in spalla sta scalpitando perché non vede l'ora di viverla questa LAAVventura :-) Altri invece sono più titubanti, stanno un pochino più indietro, hanno bisogno di capire meglio, di sentire di più; altri ancora sono rimasti fuori dai cancelli e aspettano di vedere cosa succede, hanno bisogno di più tempo per decidere.

     
    Tu in quale categoria ti collochi? Sei tra quelli che non vedono l'ora, sei con gli entusiasti, oppure tra i reticenti, i perplessi, come ti senti? Ebbene qualunque sensazione tu stia provando va bene, tutto è perfetto così com'è! Le personalità è normale che facciano capolino.
     
    Forse invece non sei ancora iscritto e stai leggendo questo post da esterno? Sappi che sei ancora in tempo, se vuoi prenderne parte fallo adesso iscrivendoti subito qui, devi solo compilare il form, ricordati solo di confermare la tua iscrizione dalla mail che ti arriverà appena dopo esserti registrato.
     
    Vivremo insieme così ogni segmento di questo nuovo cammino nella Luce, Amore, Armonia Vibrazionale ispirato dai Maestri oltre il Velo che ci vogliono portare nel cuore di noi stessi, per rivelarci sempre di più ciò che siamo: la nostra Essenza senza tempo.
     
    Riusciremo a trovare, sentire e vedere il nostro Maestro dentro, la voce Guida della nostra esistenza? Io lo auguro a tutti quanti, ma sono comunque certa che ad un certo punto sarà Lui a trovare noi :-)
     
    Questo sentiero verso la Maestria interiore, il saggio Maestro Guida dell'anima, penso sia il viaggio per antonomasia, quello che ognuno di noi è chiamato a vivere, ricercando e scoprendo che alla fine tutto inizia e finisce dentro se stessi, e l'immagine che amo di più e che rappresenta meglio ciò che intendo è il Tao.
     
    Noi siamo ciò che desideriamo sperimentare, offriamo al mondo ciò che siamo disposti a provare, ricevere, accogliere di noi stessi. Siamo uno, mille e centomila, siamo chi stavamo aspettando, scintille Divine che hanno attraversato tempo e spazio per immergersi nella densità dei 5 sensi e imparare quella che è la vera arte: vivere!
     
    Ora, occorre esercitare l’arte della pazienza attesa, che si chiama tempo, solo così difatti alcuni alberi possono diventare secolari, monumenti viventi in grado di raccontare la loro storia a chi si appresta ad ascoltarli con cuore puro e sincero. Se solo imparassimo dalla Terra!
     
    Ora, occorre esercitare l’arte dell’ascolto e della visione, per imparare e vedere che la natura ci sta dando da sempre indicazioni di rotta su quelle che sono le vere leggi per vivere in armonia e pace: ritmo, alternanza, movimento, ciclicità. Se solo imparassimo dalle stagioni!
     
    Ora, proprio ora occorre immergersi nelle acque del perdono, atto compassionevole che dobbiamo rivolgere innanzitutto a noi stessi, perché là fuori ritroviamo le parti che abbiamo giudicato, condannato e giustiziato, quelle che abbiamo apprezzato, incoraggiato, amato.
     
    Perché come in alto così in basso, come dentro così fuori, come nel micro così nel macro. Se solo imparassimo guardando cielo e sentendo il mare!
     
    Con questi pochi accenni ho voluto indicarti qualcosa in anteprima su “I percorsi dell’anima verso la Maestria”, nel cammino insieme ognuno entrerà nel proprio tempio, che come una navicella spaziale trasporterà oltre il tempo e lo spazio.
     
    Sarà un viaggio per cercare qualcosa di prezioso che ogni uomo possiede nascosto, forse sepolto tra le pieghe dei suoi pensieri, relegato nelle soffitte polverose del tempo passato, celato negli annali di una polverosa biblioteca.
     
    Ciò che ogni partecipante scoprirà sarà una conquista unica, personale e meravigliosa, perché la natura asseconda sempre quella che è la naturale evoluzione della vita, e noi siamo destinati ad essere ciò che siamo: ogni pulcino può diventare un’aquila!
     
    Se hai un account facebook puoi commentare qui sotto, se invece hai bisogno di contattarmi puoi scrivermi a info @ sentierolaav.it (tutto attaccato). Generalmente riceverai solo un mio aggiornamento settimanale. Hai un pò di tempo quindi per meditare su ciò che hai letto. Ci risentiamo la prossima settimana!
     
    Ricordati che puoi decidere di entrare nel gruppo di Facebook dedicato a questa nuova LAAVventura, così potrai approfondire e sviluppare di più i vari passi dei "Percorsi verso la Maestria interiore", che vivrai in modo più personale e individualizzato.
     
    Questo è il link per richiedere di far parte del gruppo https://www.facebook.com/events/149265468852234/
     
    Fammi sapere le tue impressioni, sensazioni e se vuoi condividi il percorso con le persone interessate.
    Buon weekend e LAAV you! Gabriella
     
    Per iscriverti alla newsletter e seguire il percorso clicca qui

Ecco cosa puoi ottenere

  • ATTIVITÀ

    Sono una channeller, una messaggera dei mondi di Luce e chiarudiente. Ho il Dono di poter vedere le...

Letti piaciuti e consigliati !

La Biologia delle Credenze Edizione nuova Bruce Lipton

 

La scienza perduta della preghiera Gregg Braden libro nuova edizione