Perdonare se stessi e gli altri – LAAV: 19° giorno

Perdonare se stessi e gli altri 19 giorno

E con oggi siamo al 19° giorno del Percorso LAAV del Perdono. In questo breve ma intenso viaggio hai avuto modo di scoprire colori e sfumature del processo del perdono che forse non conoscevi. Magari hai creduto per tanto tempo che dovessi farlo quasi per una sorta di obbligo morale, o qualcosa per cui Dio in persona te lo chiedeva, secondo invece quello che stai imparando, le cose sono un tantino diverse da quelle conosciute normalmente.
Perdonare significa essere liberi, perdonare ci dona infatti libertà da attaccamenti e bramosie, dal bisogno di possesso, dalle dipendenze e da ciò che ancora fa male dentro perchè non ottenuto o raggiunto.
Come ho più volte scritto e ripetuto nelle mie trasmissioni, la libertà nasce dentro, un uomo solamente quando è libero nell’anima potrà esserlo anche nel mondo in cui vive. La libertà è uno stato interiore a cui si accede in vari modi, per l’appunto uno di questi è il perdono.
Occorre farla nascere dentro la libertà, solo quando l’uomo esce dai confini della paura può ritrovare la vera libertà che è, insieme all’Amore uno stato naturale dell’Essere, un dono divino! La libertà quindi nasce dentro e il nostro mondo esterno sta solamente riflettendoci una gigantografia dei confini che ancora ci trattengono, delle catene che ancora ci imprigionano.
Il Grande Mosaico è in evoluzione e l’espansione dei cuori lo sta rendendo sempre più bello e variegato di colori e suoni.Tutto ciò che sta cercando di corrompere, circuire la bellezza della vita è destinato a soccombere, gli eventi di cui siamo protagonisti stanno portandoci di fronte a inevitabili scelte: continuare ad alimentare il ciclo della paura/rabbia oppure iniziare a costruire un sentiero diverso iniziando a manifestare il potere interiore, ossia quello di essere uomini e donne di pace.
Anche la vera pace scaturisce dentro e proprio per raggiungerla siamo chiamati a risolvere contenziosi e conflitti che ancora turbano equilibrio e armonia, e non di certo per proseguire ad alimentarli e a mantenerli in vita!

Continuiamo quindi il rituale del Perdono e la recitazione dei mantra, ma soprattutto esercitiamoci anche per oggi nell’arte e nello sviluppo “dell’accettazione consapevole” che sta alla base di pace e libertà.

Buon perdono dunque tanta pace e infinita libertà a tutti.

LAAV you

Gabriella

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui